Cerca nel blog

venerdì 18 marzo 2016

tutti FANTASTICANO-LA FANTASIA AL POTERE


                     FANTASTICARE NON E' PECCATO!

Quarto grado e le ricostruzioni fantasiose. Cose che si dicono e poi si domenticano, notizie che si omettono e particolari che s'inventano o si aggiungono, elementi che si confermano e poi si smentiscono. Fonti certe e certi bugiardi, opinionisti de sta minchia e deliri  2.0 ... bravi continuate così e commentatevi da soli! Bene fa la difesa di Bossetti a non partecipare ai vostri vergognosi teatrini.
Noi lontani dal tubo catodico  immaginiamo...e lasciateci immaginare che il vostro cannibalismo sia solo una forma di erotismo inverso! 


PS..visto che st'inchiesta fa acqua da tutte le parti compreso il frammento ANOMALO di DNA solo nucleare, grandissimi figli di mamma incerta e di provetta...sapete che vi dico? Potete dare l'ergastolo   a Bossetti PER PRODUZIONE E SPACCIO DI FIGURINE FALSE! 


sabato 5 marzo 2016

LE RICERCHE DEL CAZZO SUL COMPUTER DI BOSSETTI



Qualche giornale (o sedicente tale) ha pubblicato l'elenco dettagliato delle PRESUNTE ricerche fatte  dal computer di Massimo Bossetti; su facebook girava anche questo elenco più piccolo ma mi riservo di analizzare anche gli altri link. Dico "presunte" perché COME DA SOLI POTRETE CONSTATARE digitando le scritte tra le virgolette, CHE IL 50% DI LORO NON ESISTONO O SONO IN COSTRUZIONE!, il restante 50% il 40% sono normalissimi e noiosissimi siti porno  e una hot line e il 10% (uno su 12) è un sito francese di incontri tipo il nostro italiano "meetic". Quindi...almeno fino a questo punto...DI CHE STIAMO A PARLARE? 

4 volte su un sito che non esiste; 
29 volte su un sito non disponibile; 
21 volte su una pagina che è ancora in costruzione;  
66 volte su un sito che non esiste; 
110 volte su un url che non esiste; 
poi 33 volte su un sito di incontri normalissimo che non fa testo...e allora?? 

Hanno messo alla gogna una donna, UNA COPPIA NORMALISSIMA.. per queste puttanate ??? la ricerca porno su siti NORMALI è LEGALE, dunque perché fa testo? (Siamo nel medioevo? Sul mio pc troverete visite a siti porno 1200 volte..va bene? );



Agnesina Beatrice Pozzi ALLORA IL PRIMO SITO http://www.le-18enni.comNON ESISTE! provate!!! LA URL DIGITATA NON ESISTE!
Agnesina Beatrice Pozzi il secondo www.hard.it esiste ed è una hot line con baldracche attempate e numero da chiamare

Chiama le mamme arrapate, ti faranno impazzire raccontandoti le loro esperienze. Studentesse…
HARD.IT
Agnesina Beatrice Pozzi www.amatorial.fr oppure amatorial.fr NON ESISTE!
Agnesina Beatrice Pozzi www. goodsexguide.com esiste ma è un sito di tutte adulte e smandrappate!
Agnesina Beatrice Pozzi hardteenvideos.comn esiste ma se queste sono teen agers io SONO UNA NEONATA! Ho messo la n finale altrimenti vi compaiono immagini hard!
Agnesina Beatrice Pozzi xxxvideo2.supereva.it QUESTA PAGINA E' SOTTO COSTRUZIONE O NON ESISTE ANCORA!
Agnesina Beatrice Pozzi http://ricercaporno.comN/ ( con la N finale messa da me altrimenti vi compaiono qui immagini hard) esiste e c'è il solito elenco, ed anzi me la vado a spulciare anch'io! Emoticon smile
Agnesina Beatrice Pozzi www.porno.itB (B finale per lo stesso motivo di cui sopra) esiste ma niente di che, porno normale una noia terrificante!
Agnesina Beatrice Pozzi www.sesso.al.it SIAMO SPIACENTI LA URL DIGITATA NON ESISTE!
Agnesina Beatrice Pozzi www. pornostar-italia.com SIAMO SPIACENTI LA URL DIGITATA NON ESISTE!
Agnesina Beatrice Pozzi easyincontri.com reindirizza ad un sito francese di incontri ma saranno liberi di contattare chi gli pare o c'è la SACRA INQUISIZIONE?

Complimenti agli avvocati di parte civile

e al loro essere integerrimi

e tesi all'accertamento della verità

SUGLI ASSASSINI DI YARA! 


invece di cercare POSSIBILANDIA in rete...Cari avvocati 

Gambirasio ed Inquirenti de sta minchia...CERCATE A 

POCHI CHILOMETRI DA BERGAMO! LO SA MEZZO 

MONDO CHE C'E'PROSTITUZIONE MINORILE

...tranne voi? NON CI CREDO!



Nei giorni precedenti avevo anche fatto una ricerca su Google (dal momento che i vari giornali hanno riportato il termine "googlate") per quanto concerne la parola "tredicenne". Ho voluto fare ricerche accostando al lemma TREDICENNI le cose più turpi, per verificare che Google mi restituisse immagini o siti compromettenti o a fondo pedofilo. Nulla di nulla!
VI INVITO A VERIFICARE... vedrete che di siti  con tredicenni o minorenni nemmeno l'ombra e le immagini che vi si presenteranno o non sono affatto di tredicenni, oppure riguardano Yara o Bossetti. L'articolo di Repubblica  titola a caratteri cubitali

Yara, "Bossetti era ossessionato dalle tredicenni rosse": ecco cosa ha svelato il suo computer

Nella perizia informatica consegnata ai pm spunta l'interesse morboso per le ragazzine simili a Yara fin dal 2002. Il carpentiere di Mapello cercava di mascherare le tracce della porno-navigazione
REDUCE DA QUANTO SCRISSE SU DI ME tale GIGI RIVA soprannominato  all'uopo "Giggino" (potrete farvi un'idea della capacità DISINFORMATIVA di tale giornale.. qui ) 
 "Adolescenti illibate. L'ultima googlata "rivelatrice della personalità" Bossetti la fa alle 9.55 del 29 maggio 2014. Diciotto giorni prima del suo arresto in cantiere. I figli sono a scuola, lui è a casa (e "non sul cantiere di Seriate dove all'epoca lavorava ", rileva il gip). Accende il pc, si mette a cercare "ragazzine". 



 ecco, vedete... è riportato il termine "googlata" E QUINDI VADO A GOOGLARE. Poi fatelo anche voi e verificate! 

Scrivi una risposta...
Agnesina Beatrice Pozzi "L'unica data che è stato possibile accertare per tali ricerche è quella del 29 maggio 2014, quindi dopo il ritrovamento del cadavere di Yara "...quindi anche un perverso che nonostante fosse stato ritrovato il corpo di Yara...ancora si eccitava con le tredicenni rosse e vergini??? Ma vi accorgete o no di che delirio siano foriere queste accuse??? RICOVERATELI!!!!! ...
Agnesina Beatrice Pozzi "Citiamo solo alcuni termini di ricerca inseriti nei dispositivi informatici, fisso e portatile note book, sequestrati all'indagato. "Ragazzine rosse tredicenni per sesso", "vergini", altre parole chiave hanno per oggetto "sesso con animali", oltre a più generiche gallerie pornografiche e siti per incontri sessuali. Queste ultime di nessun rilievo investigativo. Va detto che, nell'attività di recupero delle informazioni, gli esperti sono riusciti a risalire 'soltanto' alle voci di ricerca e ai link. Non ai video e alle immagini visionate. "Mi piaceRispondi23 febbraio alle ore 19:33
Agnesina Beatrice Pozzi DOBBIAMO RIDERE O PIANGERE????? gli esperti sono riusciti a risalire 'soltanto' alle voci di ricerca e ai link.

ma la mia ricerca non finisce qui, e va alla parola  "tredicenni" come vi dicevo:

Commenti
Agnesina Beatrice Pozzi poi ho cercato tredicenni da scopare selvaggiamente" ed esce addirittura una foto di quella poverina scomparsa la maestra di cui ieri avrebbero ritrovato il corpohttps://www.google.it/search...
Agnesina Beatrice Pozzi poi ho provato solo "tredicenni maiale" e niente porno, ma anche le foto della povera Yara https://www.google.it/search?q=tredicenni%20maiale...
Agnesina Beatrice Pozzi poi ho cercato: "tredicenni che fanno pompini" ma andate a verificare direttamente se le immagini che appaiono sono di 13 enni!
Agnesina Beatrice Pozzi INSOMMA PM LETIZIA RUGGIERI si può sapere che cosa avrebbe digitato Bossetti sul suo pc? Tredicenni e riferimenti pornografici??? QUALI RIFERIMENTI PORNOGRAFICI SAREBBERO? perché non DIGITI direttamente e ti rendi conto che a meno che UNO NON SIA PEDOFILO VERO E NON FACCIA PARTE DELLA LOBBY INTERNAZIONALE PEDOFILA non esiste alcuna ricerca che può portare a video e siti di minorenni. La gentaglia a cui ti saresti ispirata per crocifiggere il povero Massimo Giuseppe Bossetti...NON HA BISOGNO DI FARE ALCUNA RICERCA...in genere sono miliardari vecchi e puzzolenti che possono pagare decine e anche centinaia di migliaia di dollari per far realizzare direttamente filmini, far rapire chi vogliono, assoldare sicari e registi e farsi realizzare un film nella propria residenza. LASCIA PERDERE IL NOSTRO FRATELLO MASSIMO GIUSEPPE BOSSETTI che è innocente e vai a cercare magari dove forse si erano diretti i cani...verso le GRANDI VILLE lì intorno! Magari ci sono ramificazioni dell'organizzazione mondiale anche nella bergamasca eh? Hai visto cosa è accaduto alle figlie di Maria Pia Maoloni? La mamma registra le bambine e denuncia il marito e il suocero per pedofilia. Risultato? IN BELGIO le figlie sono state affidate a papà e nonno e alla mamma è stato impedito di andare in Belgio altrimenti sarebbe arrestata? IN BELGIO C'E' PEDOFILIA DI STATO e lo sanno anche le pietre! Non è che vogliamo fare il bis anche in Italia, perseguitando gli innocenti e lasciando in giro i criminali???
Agnesina Beatrice Pozzi ECCO CHI SONO I VERI PEDOFILI...QUELLI CHE I GIUDICI PEDOFILI E COLLUSI ASSOLVONO! Guardatevi sto video raccapricciante!
Agnesina Beatrice Pozzi LIBERATE BOSSETTI E' PRIGIONIERO DI STATO!
Agnesina Beatrice Pozzi e tutti gli altri..PROVATE ANCHE VOI a fare ricerche con la parola "tredicenne".. e ditemi se non è vero quello che ho verificato io!


Ma Repubblica-Espresso cita anche questo: "II muratore - in carcere da otto mesi - si interessa a "fatti di cronaca in merito a rapimenti e violenza sessuale su minore". Nella perizia sono segnalati gli indirizzi URL delle pagine visitate. Apre il sito del Mattino di Padova Bossetti, legge il pezzo che racconta il caso di Matteo Mene- ghello, di Bovolenta. È stato arrestato per corruzione di minorenne e violenza sessuale. La vittima ha 13 anni. Altri clic vanno a ripescare storie di rapimenti e omicidi: a farne le spese, sempre minorenni. Sempre bambine. Il 9 marzo 2014: Edlia Dobrushi, albanese, 38 anni, uccide a coltellate le sue tre figlie a Lecco: hanno 3,10 e 13 anni. Bossetti legge".


E che facciamo? Consideriamo contro di lui anche elementi a suo favore? Ci dimentichiamo forse che dal momento in cui Yara è scomparsa a tutt'oggi... IL MARTELLAMENTO MEDIATICO  E' STATO INCREDIBILE E OSSESSIVO. I media erano ossessionati, certo non Bossetti nè chi, come lui, ME COMPRESA E TANTI MIEI AMICI, cercava in rete correlazioni con altri delitti, possibili indizi  su serial killers, indizi numerologici, indizi su siti o addirittura messaggi criptati come questo, poi scomparso dalla rete,


o come questo



Yara Gambirasio 
e la Banca dati del DNA
un patrimonio genetico da sfruttare!  




invece di cercare PORNO- POSSIBILANDIA in rete...Cari avvocati Gambirasio ed inquirenti-giornalisti de sta minchia...CERCATE A POCHI CHILOMETRI DA BERGAMO! LO SA MEZZO MONDO CHE C'E'PROSTITUZIONE MINORILE...tranne voi? NON CI CREDO! 

E CERCATE IN RETE QUESTE COSE QUI molto più utili alla verità sugli assassini di Yara!!!!

E FATE  anche UN'INDAGINE SUI DEPISTAGGI  messi forse in atto dal  SETTIMANALE "GIALLO" visto che da giornalisti-inquirenti de sta minkia  vanno a mettere in mezzo un tale Lorenzo B nell'omicidio di Yara, suggeriscono "piste" o se le inventano (vedremo..! ...perché Lorenzo B andrà fino in fondo a questa storia!) e non scrivono che proprio  dalle parti della "mamma coraggio"..c'è forse un giro  da approfondire senza rompere le palle in Francia ad un uomo già abbastanza martoriato! 





Ed ecco cosa scrive Carmelo Abbate, che secondo qualche suo acefalo fan "non è un vigliacco e non blocca nessuno" ma mi ha bloccata,  non posso rispondergli se non qui

IO NON STO ZITTO
Non ho mai detto che Massimo Bossetti è colpevole, come non ho mai detto che è innocente. Non ho mai detto che Massimo Bossetti ha ucciso Yara Gambirasio.
Soprattutto, non ho mai espresso giudizi sulla persona di Massimo Bossetti, verso la cui figura nutro rispetto, non fosse altro perché nel processo in corso a Bergamo c'è in ballo la sua vita. E io con le vite degli altri non ci gioco. Mai.
I miei articoli scritti per Panorama, i miei interventi a Quarto grado, sono pubblici. Chiunque può consultarli o può rivederli. Ho sempre e soltanto riportato gli atti, come ho sempre e soltanto espresso valutazioni sui fatti, mai sulla persona.
E quando si parla delle sue ricerche al computer su siti pornografici, non si sta certo invadendo la sua sfera privata, ma si sta cercando di far luce su elementi che hanno attinenza con i fatti che gli vengono contestati al processo. Motivo per il quale, se la moglie Marita si prende la paternità di quasi tutta questa attività digitale, trovo sia doveroso che le vengano poste domande specifiche.
in ogni caso, le mie analisi possono essere condivisibili o meno, sicuro non sono mai uscite dal recinto della correttezza professionale.
Chi cerca di zittirmi, di strumentalizzarmi, o come è successo nelle ultime settimane, di infangarmi, forse punta soltanto a nascondere debolezze altrui.
Di una cosa sono assolutamente certo: ho più a cuore io Massimo Bossetti, qualunque cosa abbia fatto, anche se avesse ucciso Yara, e ripeto anche se avesse ucciso Yara, di tutti quelli che fanno il tifo per lui messi insieme. Questi sono i suoi peggiori nemici.
Il mio intervento a Quarto Grado di venerdì 26 febbraio
                                                                                                                            da Agnesina Pozzi  MIA RISPOSTA:
Agnesina Beatrice Pozzi beh lui da esperto , essendosi finto attore porno, conosce benissimo gli argomenti, MOLTO RILEVANTI PER L'OMICIDIO DI YARA!!! Non sapevo che ci fosse gente che ama infilarsi di tutto nel culo e nella vagina, bere sperma e urina da tazze e bicchieri, mangiare feci, annusare di tutto, farsi appendere come un capocollo pieno di spago e farsi frustare e torturare con somma goduria finale, usare apparecchietti elettrici per stimolare ano, vagina, capezzoli, clitoride ed anche contemporaneamente, farsi sodomizzare da una sex machine; o che ci fossero preferenze specifiche e singolari tipo: uomo glabro, uomo peloso, donna glabra, donna pelosa, magri, grassi, grosse tette, grosso culo, grosso clitoride, grosso cazzo, lungo cazzo, cazzo piccolo, microscopico e mostruoso, bionde, brunette, rosse, calve, con calze a rete, con calzini, con divise, con studentesse e “teen” che sembrano ragazzine ma sono “legal” over 18, gay, lesbiche, dominatrici e dominatori, prima volta, masturbazione, con mutande, senza mutande, mutandoni…cartoni animati, sesso in 3D, vintage e Dio sa cos’altro; ma in ordine alfabetico mi sono fatta una cultura. La mia è una cultura VIRTUALE, lui ce l'ha PRATICA, AVENDO PRATICATO DA ATTORE IL MONDO DEL PORNO, e se mi spiega l'attinenza di pompini, culi rotti, fiche squatrasciate, ammucchiate, spagnole, 69 ecc ai fini DELL'OMICIDIO DI YARA...mi fa un piacere. Se fossi un uomo mi farei na pippa! E lui?
 e non parliamo dei FORCAIOLI SERIALI SENZA CONTRADDITTORIO ...



Insetto malefico, guarda che sulla tua testa c'è anche il "PUNTO GINA"...continua a cercare senza che nessuno ti fermi... chissà che non lo trovi un punto fermo e così te ne rientri tranquillamente nella vagina che ti ha partorito? A chi deve rivolgersi la gente che è disgustata dal tuo comportamento? Magari al Garante della Privacy che se non erro è tua moglie, il magistrato Iannini??? Se l'Italia fosse una nazione NORMALE tu dovresti essere mandato a casa, i programmi nazionali dovrebbero ESSERE CRIPTATI E VISIONATI A PAGAMENTO se uno decide di non capirci niente di quello che succede in Italia e nel mondo.
Ma siamo a Possibilandia, canone obbligatorio, DITTATURA GLOBALE e adesso anche la pubblicizzazione del microchip!  

FORZA ITALIANI CORAGGIO, che con questa gente sulle reti nazionali, il microchip lo andrete a chiedere  da soli e vi farete tracciare come i cani, fessi!  Italioti! 
www  BANANA REPUBLIC and Crozza for President!  



Lo sai che ci vogliono microchippare tutti?


Fino a ieri era argomento da "complottisti", 



oggi il Tg1 ha iniziato la "campagna pubblicitaria"..


                      https://www.facebook.com/losai.eu/videos/1094339663939282/





Ecco cosa mi scrive un amico
E ALLORA PARLIAMONE!

 Veniamo alla "storia" dei siti porno del povero Massimo Bossetti.

Se conoscessi lo sviluppatore programmatore che sta dietro la Nirsoft, non vorrei assolutamente averlo come nemico perchè visto quello che riesce a fare pubblicamente, non oso pensare a dove possa arrivare se scatenasse le sue capacità contro qualcuno.
Si parla ovviamente di computer e di tool che vanno ad intercettare il traffico di dati che passa sulla connessione internet in una rete che può essere quella a casa nel caso ci siano più computer in diverse stanze oppure quella di un ufficio.

Se i computer sono nella stessa rete, wifi o via cavo, essi escono su internet (quindi si connettono per navigare il web) tramite lo stesso router che li connette tra loro.
Windows, come anche gli altri sistemi operativi, protegge il computer dalle intrusioni e si può anche utilizzare un firewall per evitare qualsiasi tipo di intrusione dentro il pc.
Il problema è che, la maggior parte del traffico di rete, i siti navigati, le ricerche su Google, i dati inviati via internet come le mail, le password ed i messaggi in altri siti possono essere intercettati facilmente e letti da un altro computer.
Nirsoft invece è leader degli strumenti di rete per catturare informazioni e sniffare il traffico dentro la rete (senza quindi fare hacking o attività illecite) che i tecnici e gli amministratori possono usare per fare diagnostica di problemi o per altri motivi.
Tra questi motivi può starci sicuramente quello di voler controllare gli altri computer per vedere dove navigano e magari catturare informazioni private.
Questi tool sono molto utili per chi vuole avere un controllo più stretto sui computer di casa o dell'ufficio.
Come prerequisito, tutti questi strumenti di rete che intercettano pacchetti ed informazioni richiedono, su Windows, l'installazione di un programma chiamato WinPcap, un driver virtuale che abilita la cattura di informazioni dalla scheda di rete del computer (questo perchè Windows non supporta la modalità promiscua)
Senza bisogno di conoscere ulteriori dettagli, la prima cosa da fare è installare il driver WinPCap facendo il download e seguendo poi la procedura guidata normale.
Con WinPcap, si possono usare questi 4 tool di Nirsoft che catturano pacchetti e li traducono in informazioni preziose e comprensibili su quello che avviene su internet dai computer che si collegano in rete.
In alcuni casi vanno questi tool di sniffing e monitoraggio vanno eseguiti con diritti di amministratore (premere il tasto destro sul file .exe e poi scegliere "Esegui come amministratore".
Alcuni antivirus potrebbero segnalare questi strumenti come virus: sono falsi avvisi da ignorare ed anzi, a chi capitasse, suggerirei davvero di cambiare programma di sicurezza. 

1) Monitoraggio e controllo della rete con NetworkTrafficView e SmartSniff
Questo tool, portatile e da eseguire senza installazione, può intercettare il traffico di rete tramite il driver WinPcap e visualizza statistiche e informazioni sui dati che passano via internet da tutti i pc in rete (vale anche per i cellulari che si collegano in wifi).
Il programma visualizza il traffico di rete in tempo reale con informazioni su: protocollo IP, indirizzo di origine e di destinazione, le porte, il processo, le somme di Kbyte totali trasferiti e la velocità di trasmissione.
NetworkTrafficView è più che altro un programma per amministratori di rete, poco comprensibile a persone non esperte di informatica e networking.
Purtroppo non si può filtrare il traffico in modo da catturare solo determinate informazioni quindi andiamo al secondo della lista che sicuramente darà più soddisfazione.
SmartSniff dà qualche informazione in più sui programmi usati sui computer ed i siti visitati.

2) WebSite Sniffer e HTTPNetwork Sniffer per vedere quali siti sono visitati.
Con WebSite Sniffer è possibile catturare informazioni riguardo i siti internet su cui navigano le persone che usano altri pc nella stessa rete, a casa, nella stanza accanto, o in ufficio.
In questo caso c'è ben poco da capire perchè ogni riga che viene registrata da WebSite Sniffer è il nome di un sito web quindi si può controllare, in tempo reale, quali siti vengono visitati dagli altri.
Il programma è automatico e basta premere i tasti Start e Stop per avviare o fermare la cattura dei siti web.
WebSiteSniffer cattura tutti i file dei siti web caricati sui vari computer in rete (file HTML, Flash, video, immagini, script e file di altri contenuti) automaticamente, durante la navigazione in Internet e li memorizza in una cartella preferita che può essere consultata come cronologia oppure a fine giornata.
Gli unici siti che non vengono visualizzati sono quelli che iniziano con HTTPS con connessione crittografata.
HTTPNetwork Sniffer è molto simile e sniffa tutti i pacchetti che passano dai siti web al computer, mostrando i loro nomi e gli indirizzi.

3) Cattura dei cookies con Web Cookies Sniffer
I cookies sono piccoli file di dati per è utilizzati per scopi di monitoraggio e memorizzazione delle informazioni e delle impostazioni sui vari siti web.
Essi sono necessari, ma al tempo stesso lasciano tracce su quello che si fa online.
Se si vuol sapere quali cookie vengono salvati sul proprio computer e sui pc collegati in rete, in tempo reale, durante la navigazione del browser, si può usare WebCookiesSniffer.
Al primo avvio del programma viene chiesto di scegliere il metodo di cattura e la scheda di rete.
Il metodo di cattura è sempre WinPcap mentre la scheda di rete deve essere quella che è collegata con il router oppure, se si usa la condivisione di rete è la rete condivisa.
Il programma raccoglie informazioni su internet, qualsiasi sia il browser usato sul computer.
La lista di cookie indica diverse informazioni tra cui il nome host, che coincide con il sito che rilascia il file sul computer.
La cattura è in tempo reale, può essere fermata e riavviata con i tasti start e stop ma non viene salvato uno storico con le registrazioni.
E' interessante notare che, quando da un pc o da un cellulare collegato in rete viene fatta una ricerca su internet su Google, WebCookiesSniffer riporta il path di ricerca e si può cosi sapere quali ricerche vengono fatte.
4) Cattura delle password: Password Sniffer
Dopo aver eseguito Password Sniffer, tutte le volte che, dai computer in rete, viene inserita una password per accedere ad un account su un sito web come Facebook o Twitter, essa viene intercettata e visualizzata sull'interfaccia principale.
SniffPass è in grado di catturare le password dei protocolli di posta elettronica POP3, IMAP4, SMTP e poi dei protocolli FTP e HTTP (solo password di autenticazione di base) .
Non funziona con i siti HTTPS, quindi con i siti la cui trasmissione di dati è protetta e non funziona se la rete è gestita da un router che non lascia passare le password.

5) DNSQerySniffer per vedere tutti i collegamenti ai siti web in tempo reale navigando su internet

Come si può notare, la potenza di questi programmi è nella loro utilità per la diagnostica e la risoluzione di problemi e non c'è nessun virus, nessun file da installare sui computer target e nessun tentativo di rubare in modo fraudolento e con inganno informazioni private.
Semplicemente vengono intercettati e tradotti in modo comprensibile i pacchetti che passano in una rete informatica e quello che viene trasmesso su internet.


Queste sono solo ALCUNE delle utility usate dagli informatici della polizia cosi come da comuni cittadini per SPIARE dove come e quando qualcuno si è connesso alla rete e fin dove si è spinto. 

/-------------------------------------------------------/